Faretti in cucina

Soffitti puntuali in cucina - Foto di diverse soluzioni

La scelta dei dispositivi di illuminazione è una tappa importante nella creazione di una soluzione interna ideale per ogni stanza. Nella misura in cui verrà selezionata l'opzione corretta e armoniosa, l'effetto complessivo del progetto dipende.

Oggi, molto spesso, sono state utilizzate luci spot in cucina, che possono integrare il lampadario centrale e sostituirle. Quindi, quali sono i momenti a cui prestare attenzione quando si scelgono tali dispositivi di illuminazione per se stessi?

Vantaggi e svantaggi

Il principale vantaggio - creare un'illuminazione morbida, uniforme e diffusa, mentre un lampadario centrale nasconde visivamente lo spazio, creando aree ombreggiate.

Un vantaggio innegabile è l'economia di tali dispositivi. Effettuare i collegamenti elettrici in modo tale da poter accendere separatamente gli apparecchi situati nelle aree da pranzo e di lavoro.

Ulteriori risparmi verranno mostrati se si interrompe la scelta delle lampade a LED (LED).

Faretti in cucina

Se è necessario espandere visivamente lo spazio circostante o rendere i soffitti più alti, prestare attenzione ai punti di svolta che consentono di dirigere la luce in una determinata area.
Faretti in cucina

Possono anche essere utilizzati per lo spazio di zonizzazione. Una soluzione efficace può essere ottenuta incorporando lampadine colorate su di loro. Grazie a questo, sarà possibile organizzare gli accenti e dividere le zone.

Ma ci sono un paio di punti.

Oltre ai vantaggi importanti, vi sono anche piccoli inconvenienti, in particolare:

  • installazione più complicata rispetto all'installazione di un lampadario centrale;
  • la necessità di pensare al posizionamento dei dispositivi di illuminazione nella fase di riparazione;
  • La compatibilità non è con tutti gli stili interni.

L'ultimo aspetto difficilmente può essere definito un inconveniente, perché oggi c'è un'enorme varietà di dispositivi in ​​vendita che possono integrarsi perfettamente in qualsiasi design, sia classico che moderno.

Varietà e caratteristiche dell'applicazione

Con il metodo di installazione, i dispositivi sono suddivisi in overhead, mortasa e sospensione.
Faretti in cucina

I modelli a mortasa possono essere installati su tensostrutture, sospensioni e strutture a cremagliera, mentre quelli a soffitto sono montati anche su soffitti in calcestruzzo.

Per il fissaggio viene utilizzata una piastra a vite speciale.

I modelli più popolari sono quelli integrati. Stupiscono l'immaginazione con una varietà di soluzioni e colori, forme e dimensioni.

Gli apparecchi di illuminazione da incasso possono essere completamente "inondati" nel soffitto e possono sporgere leggermente al di sopra della superficie, creando un gioco di luce originale.

Faretti in cucina

I dispositivi puntuali sono utilizzati come illuminazione principale, decorativa o locale, ma si noti che ciascuno di questi dispositivi è destinato all'illuminazione di circa 2 metri quadrati di area.

I punti moderni sono completamente ignifughi e resistenti all'umidità, quindi possono essere combinati con qualsiasi finitura e collocati in tali locali come un bagno e una cucina.

Suggerimento: quando si installano luci spot in cucina, installare un reostato aggiuntivo, che consente di consumare più energia consumata.

Macchie di forme più semplici sono più facili da rimuovere dalla placca di grasso e polvere. Infine, se si selezionano i dispositivi per i soffitti tesi, dare la preferenza ai modelli con bordi arrotondati.

Regole di base della sistemazione

Se si prevede di utilizzare i faretti come illuminazione principale, dovrebbero essere collocati a una distanza di 30-40 cm l'uno dall'altro, mantenendo una distanza di 20 centimetri dal muro.

Faretti in cucina

Potenza del dispositivo per 1 mq - circa 20 watt. La combinazione con un lampadario centrale ridurrà il numero di dispositivi o la loro potenza.

La corretta disposizione degli apparecchi trasformerà lo spazio circostante.

Faretti in cucina

Una stanza piccola o stretta si reincarnerà se le metti lungo il perimetro o lungo due pareti, che permetteranno di distribuire uniformemente i flussi di luce, riempiendo la stanza di luce soffusa senza isolotti di ombre.

Se parliamo di cucine spaziose, il compito prioritario è quello di coprire adeguatamente tutte le aree funzionali (sopra il tavolo da pranzo, lungo il perimetro, sopra il luogo di lavoro).

Un'opzione universale è la posizione del lampadario centrale sopra la zona pranzo, ma gli spot sono posizionati lungo il suo perimetro e nella zona di cottura.

L'illuminazione puntiforme è uno dei modi più convenienti di zonare i locali, perché con il loro aiuto è possibile enfatizzare ciascuna zona funzionale, che è particolarmente importante per gli appartamenti studio.

Punto di illuminazione - una soluzione ideale per soffitti a due livelli. Con il loro aiuto, puoi selezionare un livello o più.

E l'ultimo

Con il loro aiuto, l'area di lavoro sarà illuminata nel modo migliore: bella, economica e pratica!

Faretti in cucina

Utilizzando queste informazioni, puoi creare un'illuminazione ottimale nella tua cucina, sottolineando l'esclusività e l'originalità degli interni.

1

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*

83 + = 87